Beneficium e iniuria nei rapporti col servo. Etica e prassi giuridica in Seneca