Consenso di morte. Il punto di vista dei persecutori