Si pubblica una guida inedita della città di Pesaro, che risulta la più antica ad oggi nota, databile, per dati interni, verso il 1632. Una prospettiva rara e importante, in una fase di radicali mutamenti, sulle ceneri del Ducato roveresco, per osservare opere e artisti, con alcune notizie determinanti per consolidare ipotesi attributive, come per gli affreschi della Villa Miralfiore.

Pitture diverse nella città di Pesaro

AMBROSINI MASSARI, ANNA MARIA
2001

Abstract

Si pubblica una guida inedita della città di Pesaro, che risulta la più antica ad oggi nota, databile, per dati interni, verso il 1632. Una prospettiva rara e importante, in una fase di radicali mutamenti, sulle ceneri del Ducato roveresco, per osservare opere e artisti, con alcune notizie determinanti per consolidare ipotesi attributive, come per gli affreschi della Villa Miralfiore.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11576/1889128
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact