Il saggio ricostruisce il consolidarsi nella storiografia del secondo dopoguerra di un'immagine di Schiavi come cultore di Turati. Immagine riduttiva, che ha finito per trascurare la sua originale personalità di tenico-politico, organizzatore culturale e osservatore internazionale, traduttore di teorici laburisti, sprovincializzatore del socialismo italiano.

Saggio introduttivo a Alessandro Schiavi, Carteggi I

MENGOZZI, DINO
2003

Abstract

Il saggio ricostruisce il consolidarsi nella storiografia del secondo dopoguerra di un'immagine di Schiavi come cultore di Turati. Immagine riduttiva, che ha finito per trascurare la sua originale personalità di tenico-politico, organizzatore culturale e osservatore internazionale, traduttore di teorici laburisti, sprovincializzatore del socialismo italiano.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11576/1889357
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact