Lo spazio aperto e vitale del pensiero critico di Glauco Cambon