Appunti sul concetto di 'utente': nuovo umanesimo o regressione assiologica?