Il contributo affronta il tema della dispersione del patrimonio artistico marchiagiano, focalizzando l'attenzione sulle opere pittoriche eseguite da artisti veneti o di veneta formazione, la cui dispersione altera profondamente il profilo artistico della regione. Il quadro che ne emerge afferma, anche attraverso le assenze, il persistere di rapporti costanti tra il Veneto e le Marche che trovano conferma nella stabilità di un gusto sensibile, sin dal Trecento, alle sollecitazioni dell'arte veneta.

Dipinti veneti per le Marche: un patrimonio disperso

PRETE, CECILIA
2000

Abstract

Il contributo affronta il tema della dispersione del patrimonio artistico marchiagiano, focalizzando l'attenzione sulle opere pittoriche eseguite da artisti veneti o di veneta formazione, la cui dispersione altera profondamente il profilo artistico della regione. Il quadro che ne emerge afferma, anche attraverso le assenze, il persistere di rapporti costanti tra il Veneto e le Marche che trovano conferma nella stabilità di un gusto sensibile, sin dal Trecento, alle sollecitazioni dell'arte veneta.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11576/1889792
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact