"Gubbio e Siena; il vajapeya e l'asvamedha"