Mantenendo viva un'istanza antidogmatica capace di valorizzare differenti prospettive problematiche, si riflette sulla fondamentale questione del ruolo della didattica nella societa contemporanea e si ricostruisce nel contempo un quadro sistematico di diversi modelli del'insegnamento e delle loro dimensioni operative. Nello specifico il saggio presentato approfondisce il modello dei processi cognitivi superiori, le cue coordinate teleologiche sono definite dalla prevalenza del processo formativo e dal soggetto in formazione. Nell'ambito di tale modello si mira in forma privilegiata a sollecitare la messa in atto dei processi cognitivi superiori dell'alunno, stimolando lo sviluppo delle sue capacità mentali più elevate per formare 'teste ben fatte', piuttosto che 'teste piene'. I fondamenti teorici del saggio sono accompagnati da dimensioni operative.

Il modello dei processi cognitivi superiori

PERSI, ROSELLA
2004

Abstract

Mantenendo viva un'istanza antidogmatica capace di valorizzare differenti prospettive problematiche, si riflette sulla fondamentale questione del ruolo della didattica nella societa contemporanea e si ricostruisce nel contempo un quadro sistematico di diversi modelli del'insegnamento e delle loro dimensioni operative. Nello specifico il saggio presentato approfondisce il modello dei processi cognitivi superiori, le cue coordinate teleologiche sono definite dalla prevalenza del processo formativo e dal soggetto in formazione. Nell'ambito di tale modello si mira in forma privilegiata a sollecitare la messa in atto dei processi cognitivi superiori dell'alunno, stimolando lo sviluppo delle sue capacità mentali più elevate per formare 'teste ben fatte', piuttosto che 'teste piene'. I fondamenti teorici del saggio sono accompagnati da dimensioni operative.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11576/2300466
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact