I limiti dell'integrazione monetaria europea sono evidenziati dal basso tasso di crescita economica e dal deterioramento dei bilanci pubblici degli Stati membri dell'Unione Monetaria Europea. L'architettura istituzionale e l'orientamento di politica economica dell'UME sono fattori non secondari della crisi europea. La riforma del Trattato di Maastricht e del Patto di Stabilità e Crescita nel senso di una maggiore integrazione fiscale e politica è necessaria per consolidare la moneta unica ed evitarne il fallimento.

Un'alternativa europeista al neoliberismo di Maastricht e del Patto di Stabilità

RICCI, ANDREA
2005

Abstract

I limiti dell'integrazione monetaria europea sono evidenziati dal basso tasso di crescita economica e dal deterioramento dei bilanci pubblici degli Stati membri dell'Unione Monetaria Europea. L'architettura istituzionale e l'orientamento di politica economica dell'UME sono fattori non secondari della crisi europea. La riforma del Trattato di Maastricht e del Patto di Stabilità e Crescita nel senso di una maggiore integrazione fiscale e politica è necessaria per consolidare la moneta unica ed evitarne il fallimento.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11576/2300498
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact