La filosofia politica di Dietrich Bonhoeffer, punta di diamante della resistenza tedesca, viene descritta interrogando la sua etica e trovando i nessi profondi per cui è lecito ribellarsi al tiranno. E' noto che la ribellione nasce in un contesto estraneo al diritto pubblico (ad esempio l'appello al cielo). Perfino per Kant il diritto di resistenza sfiorerebbe il paradosso e la contraddizione. Ad esso oppone il filosofo della Critica il diritto di penna. Bonhoeffer pastore protestante invece partecipa attivamente all'attentato contro Hitler e la giustificazione di questo atto viene cercato laicamente nel libero senso di responsabilità e anche questo non è un portato dell'individualismo laico che giudica razionalmente una azione ma è il risultato di una sostituzione vicaria nel senso che il soggetto non può separarsi dal contesto in cui vive. Senza questo contesto il singolo non esiste,E' interessante vedere i passaggi d questa decisione etica che non concede nulla tuttavia al mandato divino, al trascendente, ma tutto al mandato della famiglia della chiesa, del lavoro e dello stato.Le complesse articolazioni descritte nel saggio meritano di essere lette, se non altro per fronteggiare l'altra possibilità quella che purtroppo il popolo tdesco senti come fascino ineludibile: la Dummheit mesa in connessione con la potenza.

Bonhoeffer:il libero senso di responsabilità

DI CARO, ALESSANDRO
1994-01-01

Abstract

La filosofia politica di Dietrich Bonhoeffer, punta di diamante della resistenza tedesca, viene descritta interrogando la sua etica e trovando i nessi profondi per cui è lecito ribellarsi al tiranno. E' noto che la ribellione nasce in un contesto estraneo al diritto pubblico (ad esempio l'appello al cielo). Perfino per Kant il diritto di resistenza sfiorerebbe il paradosso e la contraddizione. Ad esso oppone il filosofo della Critica il diritto di penna. Bonhoeffer pastore protestante invece partecipa attivamente all'attentato contro Hitler e la giustificazione di questo atto viene cercato laicamente nel libero senso di responsabilità e anche questo non è un portato dell'individualismo laico che giudica razionalmente una azione ma è il risultato di una sostituzione vicaria nel senso che il soggetto non può separarsi dal contesto in cui vive. Senza questo contesto il singolo non esiste,E' interessante vedere i passaggi d questa decisione etica che non concede nulla tuttavia al mandato divino, al trascendente, ma tutto al mandato della famiglia della chiesa, del lavoro e dello stato.Le complesse articolazioni descritte nel saggio meritano di essere lette, se non altro per fronteggiare l'altra possibilità quella che purtroppo il popolo tdesco senti come fascino ineludibile: la Dummheit mesa in connessione con la potenza.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11576/2535339
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact