Gramsci e il fascismo: la letteratura e il "nazionale popolare"