Il contributo, adottando un approccio per contro esempi, pone alcuni quesiti elementari sullo sviluppo umano e soprattutto su quella “ricetta miracolistica” che ineludibilmente sembra esserne il modello basato sulla sostenibilità. Sempre rimandato per merito o demerito delle continue rivoluzioni tecniche, il problema del rapporto tra uomo e ambiente che lo ospita sta sempre più assumendo i contorni di un’emergenza epocale visto che mai come ora la nostra presenza riesce a modificare le condizioni globali del pianeta. È quindi possibile ripensarci in termini di compatibilità ma, soprattutto, è questo possibile senza intaccare alcune questioni “politicamente scorrette” come quelle derivanti dal non pensare limiti al nostro progresso, demografico in primis?

E' sostenibile la sostenibilità dello sviluppo umano?

CORSI, MARIO
2013-01-01

Abstract

Il contributo, adottando un approccio per contro esempi, pone alcuni quesiti elementari sullo sviluppo umano e soprattutto su quella “ricetta miracolistica” che ineludibilmente sembra esserne il modello basato sulla sostenibilità. Sempre rimandato per merito o demerito delle continue rivoluzioni tecniche, il problema del rapporto tra uomo e ambiente che lo ospita sta sempre più assumendo i contorni di un’emergenza epocale visto che mai come ora la nostra presenza riesce a modificare le condizioni globali del pianeta. È quindi possibile ripensarci in termini di compatibilità ma, soprattutto, è questo possibile senza intaccare alcune questioni “politicamente scorrette” come quelle derivanti dal non pensare limiti al nostro progresso, demografico in primis?
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11576/2596596
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact