Il saggio si concentra sull’attività calcografica dell’urbinate Federico Barocci, cercando di chiarire le ragioni, i modi e i tempi che portarono l’artista ad intraprendere questa particolare attività. Inoltre, pone l’attenzione sulle principali incisioni di traduzione realizzate in un tempo relativamente vicino all’attività del pittore, da altri calcografi, grazie ai quali le opere del Barocci vennero divulgate e raggiunsero un pubblico sempre più ampio di artisti, collezionisti, storiografi e conoscitori d’arte.

Per quattro volte. "Federigus Barocius Urbinas Inventor Incidebat"

CERBONI BAIARDI, ANNA
2016-01-01

Abstract

Il saggio si concentra sull’attività calcografica dell’urbinate Federico Barocci, cercando di chiarire le ragioni, i modi e i tempi che portarono l’artista ad intraprendere questa particolare attività. Inoltre, pone l’attenzione sulle principali incisioni di traduzione realizzate in un tempo relativamente vicino all’attività del pittore, da altri calcografi, grazie ai quali le opere del Barocci vennero divulgate e raggiunsero un pubblico sempre più ampio di artisti, collezionisti, storiografi e conoscitori d’arte.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11576/2642218
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact