Numerose evidenze della letteratura hanno mostrato che item relati semanticamente sono meglio ricordati di item non collegati tra loro (Bower, 1970) e che l’integrazione di informazioni linguistiche è automatica e non richiede dispendio di risorse cognitive (Baddley, Hitch & Allen, 2009). Le relazioni semantiche sono caratterizzate da due tipi di nesso: tematico-associativo e categorizzante/tassonomico (Mandler, 1978). Alcuni studi indicano che il primo sistema si acquisisce più precocemente del secondo (es. Lucariello, Kyratzis & Nelson, 1992), altri che sviluppano parallelamente senza differenze tra gruppi di età (Hashimoto, McGregor & Graham, 2007). Belacchi, Benelli & Pantaleone (2011) hanno mostrato che frasi con struttura categorizzante facilitano il ricordo di parole in prove a doppio compito a partire dagli 8 anni di età fino all’età adulta. Obiettivo del presente studio è esplorare il ruolo di diversi tipi di nessi tra parole (nesso categorizzante, associativo, arbitrario) in anziani di diverse fasce d’età (di 20 individui circa ciascuno, con un range d’età tra 55 – 64, 65 - 74 e 75 – 84 anni) confrontati con un gruppo di individui adulti (18-54 anni). Come materiale sono state utilizzate liste di 4 parole, in seguenze crescenti, bilanciate per tipo di nesso e contenenti un numero ciascuna. Il compito consiste nel battere con la mano sul tavolo all’ascolto del numero e nel ripetere l’ultima parola delle liste al termine di ogni sequenza. I risultati mostrano un effetto principale del tipo di stimolo con i nessi categorizzanti maggiormente facilitanti il recall rispetto a quelli associativi e ancor più rispetto agli arbitari. E’ mersa anche un’interazione significativa per tipo di nesso e gruppo di età, con un’inversione della facilitazione dei nessi associativi rispetto a quelli categorizanti negli due gruppi più anziani. I risultati vengono discussi anche alla luce delle potenziali applicazioni in training di mantenimento e potenziamento cognitivo.

Organizzazione semantica dell’informazione e Working Memory nell’invecchiamento

BELACCHI, CARMEN;
2016-01-01

Abstract

Numerose evidenze della letteratura hanno mostrato che item relati semanticamente sono meglio ricordati di item non collegati tra loro (Bower, 1970) e che l’integrazione di informazioni linguistiche è automatica e non richiede dispendio di risorse cognitive (Baddley, Hitch & Allen, 2009). Le relazioni semantiche sono caratterizzate da due tipi di nesso: tematico-associativo e categorizzante/tassonomico (Mandler, 1978). Alcuni studi indicano che il primo sistema si acquisisce più precocemente del secondo (es. Lucariello, Kyratzis & Nelson, 1992), altri che sviluppano parallelamente senza differenze tra gruppi di età (Hashimoto, McGregor & Graham, 2007). Belacchi, Benelli & Pantaleone (2011) hanno mostrato che frasi con struttura categorizzante facilitano il ricordo di parole in prove a doppio compito a partire dagli 8 anni di età fino all’età adulta. Obiettivo del presente studio è esplorare il ruolo di diversi tipi di nessi tra parole (nesso categorizzante, associativo, arbitrario) in anziani di diverse fasce d’età (di 20 individui circa ciascuno, con un range d’età tra 55 – 64, 65 - 74 e 75 – 84 anni) confrontati con un gruppo di individui adulti (18-54 anni). Come materiale sono state utilizzate liste di 4 parole, in seguenze crescenti, bilanciate per tipo di nesso e contenenti un numero ciascuna. Il compito consiste nel battere con la mano sul tavolo all’ascolto del numero e nel ripetere l’ultima parola delle liste al termine di ogni sequenza. I risultati mostrano un effetto principale del tipo di stimolo con i nessi categorizzanti maggiormente facilitanti il recall rispetto a quelli associativi e ancor più rispetto agli arbitari. E’ mersa anche un’interazione significativa per tipo di nesso e gruppo di età, con un’inversione della facilitazione dei nessi associativi rispetto a quelli categorizanti negli due gruppi più anziani. I risultati vengono discussi anche alla luce delle potenziali applicazioni in training di mantenimento e potenziamento cognitivo.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11576/2643501
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact