Comprendere la storia del movimento comunista del Novecento evitando le apologie come le criminalizzazioni significa mettere in discussione il paradigma storiografico dominante e rovesciare la teoria del totalitarismo, mostrando i nessi tra le istituzioni totalitarie e la tradizione coloniale legata al colonialismo e alle teorie liberali. Significa inoltre collocare le scelte politiche nel contesto delle contraddizioni oggettive dei paesi in transizione e dei molteplici conflitti che li hanno attraversati.

Per riaprire il dibattito sulla storia del movimento comunista del Novecento e sui problemi della transizione

azzarà
2019-01-01

Abstract

Comprendere la storia del movimento comunista del Novecento evitando le apologie come le criminalizzazioni significa mettere in discussione il paradigma storiografico dominante e rovesciare la teoria del totalitarismo, mostrando i nessi tra le istituzioni totalitarie e la tradizione coloniale legata al colonialismo e alle teorie liberali. Significa inoltre collocare le scelte politiche nel contesto delle contraddizioni oggettive dei paesi in transizione e dei molteplici conflitti che li hanno attraversati.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11576/2663774
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact