Il libro affronta il tema dei capanni in erbe palustri, nell'idioma ravennate capén, manufatti del litorale romagnolo ed alto-adriatico realizzati con fibre vegetali tratte dagli specchi acquei retrodunali o valli, ultime e deperibili testimonianze ancestrali ed archetipe di un mirabile rapporto tra sapienza costruttiva e ambiente. Lo studio degli esemplari presenti, per la salvaguardia e trasmissione verso le future generazioni, è condotto con il rigore riservato a manufatti a torto ritenuti più aulici e si articola in sezioni quali individuazione, conoscenza, conservazione, valorizzazione, dove professionalità diverse danno letture intrecciate del fenomeno. Schede catalogo sui criteri dell'ICCD del MiBACT, con foto e rilievi, restituiscono numero, luogo e tipologia dei capanni. L'operatività della prassi manutentiva conduce sul versante del patrimonio immateriale e della necessità della trasmissione e del ravvivamento dei vari aspetti, ricreati con senso di partecipazione dalla comunità civile e dai gruppi, prim'ancora che dalle istituzioni. Le schede di catalogo redatte da Alessandra Cattaneo sono state donate alla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggi di Ravenna in data 14 giugno 2016.

Alcune brevi considerazioni sui risultati ottenuti dalla campagna di rilevamento

Alessandra Cattaneo
2018

Abstract

Il libro affronta il tema dei capanni in erbe palustri, nell'idioma ravennate capén, manufatti del litorale romagnolo ed alto-adriatico realizzati con fibre vegetali tratte dagli specchi acquei retrodunali o valli, ultime e deperibili testimonianze ancestrali ed archetipe di un mirabile rapporto tra sapienza costruttiva e ambiente. Lo studio degli esemplari presenti, per la salvaguardia e trasmissione verso le future generazioni, è condotto con il rigore riservato a manufatti a torto ritenuti più aulici e si articola in sezioni quali individuazione, conoscenza, conservazione, valorizzazione, dove professionalità diverse danno letture intrecciate del fenomeno. Schede catalogo sui criteri dell'ICCD del MiBACT, con foto e rilievi, restituiscono numero, luogo e tipologia dei capanni. L'operatività della prassi manutentiva conduce sul versante del patrimonio immateriale e della necessità della trasmissione e del ravvivamento dei vari aspetti, ricreati con senso di partecipazione dalla comunità civile e dai gruppi, prim'ancora che dalle istituzioni. Le schede di catalogo redatte da Alessandra Cattaneo sono state donate alla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggi di Ravenna in data 14 giugno 2016.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11576/2665763
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact