Il saggio mette in risalto le straordinarie doti didattiche del Maestro Fujimoto, maestro di aikidō (arte marziale di tradizione giapponese), che integra una certa aneddotica con un sapere pedagogico in grado di chiarire miglio alcuni suoi atteggiamenti educativi tipici, non sempre immediatamente comprensibili al praticante per l’uso di certi codici linguistici che facilmente rischiano di diventare ambigui e di ingarbugliarsi nell’intreccio di significati simbolico-comunicativo posti a cavallo tra la cultura tradizionale giapponese e quella occidentale, due culture in effetti per tanti aspetti molto diverse e che non sempre riescono a dialogare in modo corrente e disinvolto, ma che, integrate, possono senz’altro potenziarsi reciprocamente. Emergono le se riconosciute qualità tecniche dell'educatore Fujimoto e soprattutto le sue notevoli capacità metodologico-didattiche, particolarmente evolute e raffinate, nonché una naturale abilità nell’essere riuscito, nel corso dei suoi quarant’anni di insegnamento, a dare corpo a un’etica e un’estetica nell’arte dell’aikidō, molto apprezzate dai suoi tanti studenti e vissute da molti come un importante orientamento di vita.

Educazione etica ed estetica dell’aikidō. La visione pedagogica del Maestro Yōji Fujimoto

Roberto Travaglini
2019-01-01

Abstract

Il saggio mette in risalto le straordinarie doti didattiche del Maestro Fujimoto, maestro di aikidō (arte marziale di tradizione giapponese), che integra una certa aneddotica con un sapere pedagogico in grado di chiarire miglio alcuni suoi atteggiamenti educativi tipici, non sempre immediatamente comprensibili al praticante per l’uso di certi codici linguistici che facilmente rischiano di diventare ambigui e di ingarbugliarsi nell’intreccio di significati simbolico-comunicativo posti a cavallo tra la cultura tradizionale giapponese e quella occidentale, due culture in effetti per tanti aspetti molto diverse e che non sempre riescono a dialogare in modo corrente e disinvolto, ma che, integrate, possono senz’altro potenziarsi reciprocamente. Emergono le se riconosciute qualità tecniche dell'educatore Fujimoto e soprattutto le sue notevoli capacità metodologico-didattiche, particolarmente evolute e raffinate, nonché una naturale abilità nell’essere riuscito, nel corso dei suoi quarant’anni di insegnamento, a dare corpo a un’etica e un’estetica nell’arte dell’aikidō, molto apprezzate dai suoi tanti studenti e vissute da molti come un importante orientamento di vita.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11576/2670692
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact