Il punto di partenza di Leonardo è nel dissidio tra parola e realtà, perché quest’ultima, intesa come flusso fondamentalmente temporale, sfugge a qualsiasi determinazione che tenti di bloccarla a un momento determinato. Si prende in esame la nozione di “mescolanza” come riconciliazione di parola e tempo, in quanto nella mescolanza di elementi, di tempi, di sostanze, di lingue, ecc., i termini delle cose si confondono in un continuum di esperienza dotato di una sua imprecisa ma riconoscibile struttura.

L’impossibile parola del tempo presente. Tempo, limiti e mescolanze in Leonardo

Fabio Frosini
2019

Abstract

Il punto di partenza di Leonardo è nel dissidio tra parola e realtà, perché quest’ultima, intesa come flusso fondamentalmente temporale, sfugge a qualsiasi determinazione che tenti di bloccarla a un momento determinato. Si prende in esame la nozione di “mescolanza” come riconciliazione di parola e tempo, in quanto nella mescolanza di elementi, di tempi, di sostanze, di lingue, ecc., i termini delle cose si confondono in un continuum di esperienza dotato di una sua imprecisa ma riconoscibile struttura.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11576/2671909
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact