Sono già passati ormai quarant’anni dall’emanazione della pionieristica Legge 517/77 che ha contrassegnato dal punto di vista normativo il fondamentale passaggio dalla concezione assistenziale dell’inserimento scolastico degli “handicappati” alla più recente prospettiva dell’integrazione delle diversità: integrare non è inserire, l’integrazione si oppone all’idea delle classi differenziali di sostegno ed implica l’eliminazione degli ingiustificati processi di delega deresponsabilizzante da parte dei docenti tutti all’interno della scuola.

L'insegnante specializzato tra passato, presente e futuro

Patrizia Gaspari
2019-01-01

Abstract

Sono già passati ormai quarant’anni dall’emanazione della pionieristica Legge 517/77 che ha contrassegnato dal punto di vista normativo il fondamentale passaggio dalla concezione assistenziale dell’inserimento scolastico degli “handicappati” alla più recente prospettiva dell’integrazione delle diversità: integrare non è inserire, l’integrazione si oppone all’idea delle classi differenziali di sostegno ed implica l’eliminazione degli ingiustificati processi di delega deresponsabilizzante da parte dei docenti tutti all’interno della scuola.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11576/2674360
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact