Questo saggio analizza da un lato la complessa relazione tra il personale “straniero” addetto all’educazione e all’istruzione domestica dei bambini, i bambini stessi e le loro famiglie; dall’altro le tensioni nazionalistiche che tali relazioni riflettevano e al tempo stesso alimentavano nell’epoca di crescente nazionalismo che va dal tardo Settecento alla prima metà del Novecento. Si tratta di temi che dimostrano in maniera cristallina gli intimi rapporti tra la sfera privata e la sfera pubblica, e le valenze politiche (anche nella accezione più ristretta del termine) delle relazioni intessute nell’ambito domestico. Le vicende delle governanti si collocano su un importante crinale: una sottile linea di giunzione tra queste diverse sfere, e proprio per questo costituiscono un osservatorio privilegiato. Piene di paradossi e contraddizioni, le loro vite si dispiegano tra perdita di status e autoaffermazione, tra dipendenza ed empowerment, mettendo in gioco e forzando gli stereotipi di genere e i loro limiti.

Governanti e istitutrici straniere tra incongruenze di status, tensioni nazionalistiche e empowerment. Uno sguardo di lungo periodo (sec. XVII-XX)

Raffaella Sarti
2020-01-01

Abstract

Questo saggio analizza da un lato la complessa relazione tra il personale “straniero” addetto all’educazione e all’istruzione domestica dei bambini, i bambini stessi e le loro famiglie; dall’altro le tensioni nazionalistiche che tali relazioni riflettevano e al tempo stesso alimentavano nell’epoca di crescente nazionalismo che va dal tardo Settecento alla prima metà del Novecento. Si tratta di temi che dimostrano in maniera cristallina gli intimi rapporti tra la sfera privata e la sfera pubblica, e le valenze politiche (anche nella accezione più ristretta del termine) delle relazioni intessute nell’ambito domestico. Le vicende delle governanti si collocano su un importante crinale: una sottile linea di giunzione tra queste diverse sfere, e proprio per questo costituiscono un osservatorio privilegiato. Piene di paradossi e contraddizioni, le loro vite si dispiegano tra perdita di status e autoaffermazione, tra dipendenza ed empowerment, mettendo in gioco e forzando gli stereotipi di genere e i loro limiti.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11576/2681830
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact