Ci concentreremo in questa sede sull’utilizzo che Anna Katharine Green fa dell’orologio nei due straordinari racconti qui presentati, entrambi inclusi nella raccolta The Golden Slipper and Other Problems for Violet Strange che ha come protagonista una giovane investigatrice, bizzarra di nome e di fatto, e come sfondo la dirompente città di New York all’alba del ventesimo secolo. Una città che è già metropoli, in cui già esistono il telefono e le automobili, mescolate alle carrozze e ai lunghi abiti fruscianti.

Introduzione

Alessandra Calanchi
2021

Abstract

Ci concentreremo in questa sede sull’utilizzo che Anna Katharine Green fa dell’orologio nei due straordinari racconti qui presentati, entrambi inclusi nella raccolta The Golden Slipper and Other Problems for Violet Strange che ha come protagonista una giovane investigatrice, bizzarra di nome e di fatto, e come sfondo la dirompente città di New York all’alba del ventesimo secolo. Una città che è già metropoli, in cui già esistono il telefono e le automobili, mescolate alle carrozze e ai lunghi abiti fruscianti.
978-88-98722-95-2
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11576/2686807
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact