Quella di “Cristo che sale alla croce” è un’iconografia piuttosto rara che vuole sottolineare evidentemente la volontarietà del Figlio di Dio nell’affrontare la morte per entrare nel regno dei cieli e salvare l’umanità dal peccato originale, secondo quanto era stato profetizzato da Isaia 53,7 “Oblatus est quia ipse voluit”. Ancora fino ai recenti lavori di Boskovits o della Eorsi, si pensava che la sua origine fosse tardoduecentesca e che fosse apparsa contemporaneamente in Oriente e in Occidente. Ma la miniatura di un manoscritto armeno (Erevan, Matenadaran 10780), databile tra X e XI secolo, dimostra non solo che l’origine del tema è più antica, ma anche che la sua paternità è da ascrivere all’Oriente, dove fu interpretato come un’estensione del sogno di Giacobbe, avvenuto, nelle fonti armene, sul Golgota, ovvero sul luogo che, secondo la tradizione, custodisce la tomba di Adamo.

Stairway to Heaven. L'immagine di Cristo che sale alla croce nei codici liturgici medievali tra Oriente e Occidente

FACHECHI, GRAZIA MARIA
2007-01-01

Abstract

Quella di “Cristo che sale alla croce” è un’iconografia piuttosto rara che vuole sottolineare evidentemente la volontarietà del Figlio di Dio nell’affrontare la morte per entrare nel regno dei cieli e salvare l’umanità dal peccato originale, secondo quanto era stato profetizzato da Isaia 53,7 “Oblatus est quia ipse voluit”. Ancora fino ai recenti lavori di Boskovits o della Eorsi, si pensava che la sua origine fosse tardoduecentesca e che fosse apparsa contemporaneamente in Oriente e in Occidente. Ma la miniatura di un manoscritto armeno (Erevan, Matenadaran 10780), databile tra X e XI secolo, dimostra non solo che l’origine del tema è più antica, ma anche che la sua paternità è da ascrivere all’Oriente, dove fu interpretato come un’estensione del sogno di Giacobbe, avvenuto, nelle fonti armene, sul Golgota, ovvero sul luogo che, secondo la tradizione, custodisce la tomba di Adamo.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11576/1881393
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact