I percorsi formativi di alternanza scuola-lavoro rivolti agli allievi disabili che seguono una programmazione differenziata nelle scuole secondarie superiori, hanno, tra le principali finalità, quella di agire sulle competenze cognitive trasversali, ponendo in secondo piano gli obiettivi di apprendimento curricolari, che vengono ridotti a causa anche di una diminuzione della frequenza scolastica. Alcune discipline tuttavia, tra cui la matematica, rimangono un punto di riferimento fondamentale per l’acquisizione di conoscenze e abilità funzionali alla crescita della persona in prospettiva di un futuro ingresso nel mondo del lavoro. Un’analisi approfondita delle mansioni richieste durante lo svolgimento di una esperienza lavorativa permette di evidenziare, a diversi livelli di complessità, a seconda naturalmente delle specificità del contesto, il riferimento a competenze matematiche di notevole valore formativo. In questo contributo si evidenziano le fasi di progettazione funzionali alla sollecitazione di potenzialità cognitive degli allievi disabili, riportando in particolare tre esperienze didattiche di alternanza scuola-lavoro all’interno delle quali i ragazzi hanno potuto acquisire specifiche competenze matematiche grazie a un processo di contestualizzazione e de contestualizzazione dei concetti considerati.

Valenza formativa della matematica

SANDRI, PATRIZIA
2006

Abstract

I percorsi formativi di alternanza scuola-lavoro rivolti agli allievi disabili che seguono una programmazione differenziata nelle scuole secondarie superiori, hanno, tra le principali finalità, quella di agire sulle competenze cognitive trasversali, ponendo in secondo piano gli obiettivi di apprendimento curricolari, che vengono ridotti a causa anche di una diminuzione della frequenza scolastica. Alcune discipline tuttavia, tra cui la matematica, rimangono un punto di riferimento fondamentale per l’acquisizione di conoscenze e abilità funzionali alla crescita della persona in prospettiva di un futuro ingresso nel mondo del lavoro. Un’analisi approfondita delle mansioni richieste durante lo svolgimento di una esperienza lavorativa permette di evidenziare, a diversi livelli di complessità, a seconda naturalmente delle specificità del contesto, il riferimento a competenze matematiche di notevole valore formativo. In questo contributo si evidenziano le fasi di progettazione funzionali alla sollecitazione di potenzialità cognitive degli allievi disabili, riportando in particolare tre esperienze didattiche di alternanza scuola-lavoro all’interno delle quali i ragazzi hanno potuto acquisire specifiche competenze matematiche grazie a un processo di contestualizzazione e de contestualizzazione dei concetti considerati.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11576/1885857
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact