l’Europa non è un semplice governo, cioè una struttura che produce politiche pubbliche attraverso un apparato ammininistrativo gerarchico. Le istituzioni comunitarie possiedono apparati burocratici propri, ma il sistema di allocazione delle risorse sul quale esercitano una qualche forma di controllo coinvolge tutti gli altri livelli di governo locale, regionale, nazionale. La governance multilivello è l’insieme di quei meccanismi complessi e diversificati che servono far lavorare insieme persone che appartengono amministrazioni diverse, a livelli di governo diversi e ciascuno con la sua visione del mondo e dei propri interessi. Il caso Malpensa è un ottimo esempio di un luogo di confronto e scontro tra attori privati di diversi paesi europei e attori appartenenti a diversi livelli della governance comunitaria. La tradizionale opposizione di neofunzionalisti e intergovernamentalisti è, secondo me, una falsa opposizione. Ciascun approccio mette in luce aspetti diversi dei un processo estremamente complesso. L’integrazione procede a velocità diverse e secondo meccanismi parzialmente diversi a seconda dei settori di intervento, dei contesti istituzionali e dei periodi storici. Il caso Malpensa può essere visto con lenti neofunzionaliste nella misura in cui riflette gli effetti della integrazione perseguita con la liberalizzazione del traffico aereo. D’altra parte la mia ricerca dà ragione agli intergovernamentalisti quando sostengono che il peso degli interessi nazionali, in molti settori, è molto rilevante. Dall’analisi dei fatti emerge che quello che veramente conta sono gli effetti di una politica così come vengono percepiti dagli attori rilevanti.

Nell’Europa delle Reti. L’avventura della Malpensa tra Milano, Roma e Bruxelles.

GIANNELLI, NICOLA
2003

Abstract

l’Europa non è un semplice governo, cioè una struttura che produce politiche pubbliche attraverso un apparato ammininistrativo gerarchico. Le istituzioni comunitarie possiedono apparati burocratici propri, ma il sistema di allocazione delle risorse sul quale esercitano una qualche forma di controllo coinvolge tutti gli altri livelli di governo locale, regionale, nazionale. La governance multilivello è l’insieme di quei meccanismi complessi e diversificati che servono far lavorare insieme persone che appartengono amministrazioni diverse, a livelli di governo diversi e ciascuno con la sua visione del mondo e dei propri interessi. Il caso Malpensa è un ottimo esempio di un luogo di confronto e scontro tra attori privati di diversi paesi europei e attori appartenenti a diversi livelli della governance comunitaria. La tradizionale opposizione di neofunzionalisti e intergovernamentalisti è, secondo me, una falsa opposizione. Ciascun approccio mette in luce aspetti diversi dei un processo estremamente complesso. L’integrazione procede a velocità diverse e secondo meccanismi parzialmente diversi a seconda dei settori di intervento, dei contesti istituzionali e dei periodi storici. Il caso Malpensa può essere visto con lenti neofunzionaliste nella misura in cui riflette gli effetti della integrazione perseguita con la liberalizzazione del traffico aereo. D’altra parte la mia ricerca dà ragione agli intergovernamentalisti quando sostengono che il peso degli interessi nazionali, in molti settori, è molto rilevante. Dall’analisi dei fatti emerge che quello che veramente conta sono gli effetti di una politica così come vengono percepiti dagli attori rilevanti.
8881370751
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11576/1890890
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact