Le due parti, distinte e complementari, che formano il volume considerano rispettivamente la funzione e il significato che la lettera e il libro assumono nell’opera cinematografia di François Truffaut. In particolare, nella seconda parte del volume, ad opera di Margareth Amatulli, dopo aver esaminato il valore della scrittura nella vita del regista a partire dalla più tenera età e il ruolo della letteratura nell’opera del cineasta a partire dai numerosi adattamenti di testi letterari, si indaga sulla funzione del libro nei singoli film. Richiamato nell’intera opera cinematografica da numerose citazioni letterarie, spesso implicite, e dalle letture cui si dedicano i personaggi, la letteratura è particolarmente legata alla vita e al destino dei protagonisti. Nove di essi si cimentano in prima persona nella scrittura, redigendo e, in certi casi pubblicando, opere saggistiche o più frequentemente autobiografiche e rincorrendo, senza mai realizzare, il desiderio della pura finzione. Attraverso un percorso ideale nella successione dei film analizzati, si seguirà l’elaborazione di questi testi: dai saggi di L’enfant sauvage, Une belle fille comme moi e La peau douce alle storie per bambini di La femme d’à côté, sino alla dimensione intimista della scrittura attraverso il diario di Adèle H., il romanzo autobiografico di Jim in Jules et Jim, quello di Claude Roc in Les deux Anglaises et le Continent, di Bertrand Morane in L’homme qui aimait les femmes e, in particolare, di Antoine Doinel in Domicile conjugal e L’amour en fuite. Secondo direzioni e motivazioni diverse, la scrittura assorbe completamente l’autore di turno che proietta sulla pagina scritta il riflesso di una vita che potrebbe, di volta in volta, sostituirsi alla realtà o aiutarlo a fronteggiarla. Una scrittura che, tuttavia, entra in competizione con la vita, la quale sfugge al riflesso scritto che intende catturarla.

Truffaut uomo di lettere

M. Amatulli;A. Bucarelli
2004

Abstract

Le due parti, distinte e complementari, che formano il volume considerano rispettivamente la funzione e il significato che la lettera e il libro assumono nell’opera cinematografia di François Truffaut. In particolare, nella seconda parte del volume, ad opera di Margareth Amatulli, dopo aver esaminato il valore della scrittura nella vita del regista a partire dalla più tenera età e il ruolo della letteratura nell’opera del cineasta a partire dai numerosi adattamenti di testi letterari, si indaga sulla funzione del libro nei singoli film. Richiamato nell’intera opera cinematografica da numerose citazioni letterarie, spesso implicite, e dalle letture cui si dedicano i personaggi, la letteratura è particolarmente legata alla vita e al destino dei protagonisti. Nove di essi si cimentano in prima persona nella scrittura, redigendo e, in certi casi pubblicando, opere saggistiche o più frequentemente autobiografiche e rincorrendo, senza mai realizzare, il desiderio della pura finzione. Attraverso un percorso ideale nella successione dei film analizzati, si seguirà l’elaborazione di questi testi: dai saggi di L’enfant sauvage, Une belle fille comme moi e La peau douce alle storie per bambini di La femme d’à côté, sino alla dimensione intimista della scrittura attraverso il diario di Adèle H., il romanzo autobiografico di Jim in Jules et Jim, quello di Claude Roc in Les deux Anglaises et le Continent, di Bertrand Morane in L’homme qui aimait les femmes e, in particolare, di Antoine Doinel in Domicile conjugal e L’amour en fuite. Secondo direzioni e motivazioni diverse, la scrittura assorbe completamente l’autore di turno che proietta sulla pagina scritta il riflesso di una vita che potrebbe, di volta in volta, sostituirsi alla realtà o aiutarlo a fronteggiarla. Una scrittura che, tuttavia, entra in competizione con la vita, la quale sfugge al riflesso scritto che intende catturarla.
9788839206718
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11576/1891170
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact