L’atto fotografico di Philippe Dubois ( a cura di)