Il "polo" sapere come mediatore dei fenomeni didattici