I quantitativi di vinacce esauste in Abruzzo raggiungono le 60-65 ktonnellate. Sulla base della disponibilità di tale biomassa è stata ipotizzata l'installazione di una centrale elettrica da 12 MW di potenza, per il cui funzionamento sono previste circa 130kton/anno di biomassa. La Distilleria D'Auria, unica realtà presente in Abruzzo, riesce a trattare circa 60 kton di vinacce. E' necessaria quindi l'integrazione con ulteriori quantità di biomassa proveniente dal territorio circostante. L'integrazione dei due impianti risulta essere la scelta più vantaggiosa per minimizzare gli effetti dei cambiamenti delle politiche di sostegno al settore della distillazione.

Installazione di una centrale elettrica a biomasse alimentata con vinacce. Studio di fattibilità tecnico-economica

Murmura Federica;
2009-01-01

Abstract

I quantitativi di vinacce esauste in Abruzzo raggiungono le 60-65 ktonnellate. Sulla base della disponibilità di tale biomassa è stata ipotizzata l'installazione di una centrale elettrica da 12 MW di potenza, per il cui funzionamento sono previste circa 130kton/anno di biomassa. La Distilleria D'Auria, unica realtà presente in Abruzzo, riesce a trattare circa 60 kton di vinacce. E' necessaria quindi l'integrazione con ulteriori quantità di biomassa proveniente dal territorio circostante. L'integrazione dei due impianti risulta essere la scelta più vantaggiosa per minimizzare gli effetti dei cambiamenti delle politiche di sostegno al settore della distillazione.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11576/2299278
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact