Se le percezioni diventano fatti cresce la “sindrome dell’insicurezza”