Le successioni "tripolacee" plio-quaternarie del versante ionico dell'Appennino: una possibile chiave per l'interpretazione dei processi vulcano-tettonici e sedimentari.