La concordia civile e la discordia dei nemici: da Livio a Tacito