Norberto Bobbio. Dall'umanesimo politico-giuridico alla "lettura" di Hobbes