Le testimonianze dal territorio marchigiano, così come affiorano dai repertori editi negli ultimi decenni, consentono una prima valutazione complessiva della produzione coroplastica architettonica, sia di rivestimento che frontonale ed acroteriale, nell’ambito delle regiones V Picenum e VI Umbria et ager Gallicus (versante adriatico). Accanto ai contesti di Monte Rinaldo e Civitalba, noti da tempo ma da rileggere anche in relazione al quadro topografico generale, rinvenimenti sporadici tanto nell’area finitima a Monte Rinaldo (Cupra Marittima, Ripatransone), quanto a Camerino ed a Pievebovigliana, permettono di tracciare un profilo più articolato di produzioni, temi e distribuzione nel territorio.

Terrecotte architettoniche dal territorio marchigiano: vecchie conoscenze, nuove questioni

SANTUCCI, ANNA
2011-01-01

Abstract

Le testimonianze dal territorio marchigiano, così come affiorano dai repertori editi negli ultimi decenni, consentono una prima valutazione complessiva della produzione coroplastica architettonica, sia di rivestimento che frontonale ed acroteriale, nell’ambito delle regiones V Picenum e VI Umbria et ager Gallicus (versante adriatico). Accanto ai contesti di Monte Rinaldo e Civitalba, noti da tempo ma da rileggere anche in relazione al quadro topografico generale, rinvenimenti sporadici tanto nell’area finitima a Monte Rinaldo (Cupra Marittima, Ripatransone), quanto a Camerino ed a Pievebovigliana, permettono di tracciare un profilo più articolato di produzioni, temi e distribuzione nel territorio.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11576/2504017
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact