Figli e genitori reali e ideali: auto ed eteroimmagini