Il trattamento dei pedofili nelle carceri viene svolto in poche realtà e non senza difficoltà sia istituzionali che organizzative e di metodologia. un elemento importante che viene analizzato in questa ricerca è l'influenza che sugli operatori (sia agenti, che educatori che assistenti sociali e psicologi) esercita la propria rappresentazione sociale del pedofilo e della pedofilia, in quanto il fenomeno è di forte rilevanza umana e morale e questa rapprentazione deve essere elaborata ai fini di poter operare in modo adeguato. Il campione è costituito anche da magistrati la cui percezione sociale può influire sulla decisione giudiziaria e, nel caso del magistrato di sorveglianza, sulla possibilità di dare permessi o pene alternative.

La percezione sociale dei magistrati e degli operatori sociali rispetto al fenomeno della pedofilia

VAGNI, MONIA;PAJARDI, DANIELA MARIA
2009-01-01

Abstract

Il trattamento dei pedofili nelle carceri viene svolto in poche realtà e non senza difficoltà sia istituzionali che organizzative e di metodologia. un elemento importante che viene analizzato in questa ricerca è l'influenza che sugli operatori (sia agenti, che educatori che assistenti sociali e psicologi) esercita la propria rappresentazione sociale del pedofilo e della pedofilia, in quanto il fenomeno è di forte rilevanza umana e morale e questa rapprentazione deve essere elaborata ai fini di poter operare in modo adeguato. Il campione è costituito anche da magistrati la cui percezione sociale può influire sulla decisione giudiziaria e, nel caso del magistrato di sorveglianza, sulla possibilità di dare permessi o pene alternative.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11576/2515753
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact