Esiste un argomento molto ambiguo nel campo dello sviluppo e dell'emergenza, quello che considera le donne come gruppo svantaggiato e pertanto da aiutare con interventi ad hoc, talvolta assistenziali specificamente indirizzati a loro, Se in alcuni casi questa interpretazione della realtà permette l'allocazione di risorse per attività femminili, va, però,considerato che tale approccio a volte vittimistico non permette di individuare e valorizzare i compiti economici e non che le donne possono svolgere e svolgono in situazioni di emergenza. Inoltre, essendo costituita da donne e bambini, la maggioranza (il 75%) dei rifugiati e sfollati di cui ci si occupa in situazioni di emergenza, tale prospettiva sarebbe miope e non adeguata.

Questioni di genere nelle crisi ed emergenze internazionali

DECLICH, FRANCESCA
1996-01-01

Abstract

Esiste un argomento molto ambiguo nel campo dello sviluppo e dell'emergenza, quello che considera le donne come gruppo svantaggiato e pertanto da aiutare con interventi ad hoc, talvolta assistenziali specificamente indirizzati a loro, Se in alcuni casi questa interpretazione della realtà permette l'allocazione di risorse per attività femminili, va, però,considerato che tale approccio a volte vittimistico non permette di individuare e valorizzare i compiti economici e non che le donne possono svolgere e svolgono in situazioni di emergenza. Inoltre, essendo costituita da donne e bambini, la maggioranza (il 75%) dei rifugiati e sfollati di cui ci si occupa in situazioni di emergenza, tale prospettiva sarebbe miope e non adeguata.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11576/2531614
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact