La nuova realtà imprenditoriale, in particolare nel settore bancario, vede in campo una singolare attenuazione/perdita del rapporto territoriale, ed il coinvolgimento di un’enorme massa di Soci, e comporta di conseguenza un certo qual superamento del metodo collegiale nel procedimento di assunzione delle decisioni assembleari, le assemblee a distanza e il voto elettronico. Il presente studio vuole porre a confronto con la disciplina codicistica la pratica dei c.d. Centri di voto, denunciandone i rischi in nome dell’immanenza di un principio – che non è né deve essere codificato – che si basa sulla necessità di un diretto confronto assembleare.

La nomina degli organi sociali nelle banche popolari tra principio di collegialità, partecipazione diffusa, nuove tecnologie ed autoreferenzialità. Le assemblee a distanza e i c.d. centri di voto.

SAMORI', GIANPIERO
2013-01-01

Abstract

La nuova realtà imprenditoriale, in particolare nel settore bancario, vede in campo una singolare attenuazione/perdita del rapporto territoriale, ed il coinvolgimento di un’enorme massa di Soci, e comporta di conseguenza un certo qual superamento del metodo collegiale nel procedimento di assunzione delle decisioni assembleari, le assemblee a distanza e il voto elettronico. Il presente studio vuole porre a confronto con la disciplina codicistica la pratica dei c.d. Centri di voto, denunciandone i rischi in nome dell’immanenza di un principio – che non è né deve essere codificato – che si basa sulla necessità di un diretto confronto assembleare.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11576/2597984
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact