La possibilità di accedere ad un ambiente unitario come la rete, in cui forme comunicative interpersonali e di massa si addensano in un flusso unico e in cui la condizione di overload richiede logiche selettive sempre più raffinate, rimanda al dibattito contemporaneo sul rapporto tra raccolta dei dati e loro selezione. Gli algoritmi sono presenti nei diversi processi che compongono la nostra vita connessa e la nostra cultura perché sono al centro del software che utilizziamo per produrre oggetti culturali e prendere decisioni, per orientarci nella mole informazionale generata da un’interazione continua in cui le tecnologie nella loro interconnessione mediano percorsi conoscitivi e decisionali. la discussione sulla realtà degli algoritmi dovrebbe essere sottratta al dominio dell’informatica ed aprirsi all’analisi sociale ed al dibattito pubblico. In modo da cominciare a costruire un terreno negoziale capace di garantire la crescita di biodiversità del medium algoritmo, considerandolo un bene comune.

La rete dopo l’overload informativo. La realtà dell’algoritmo da macchia cieca a bene comune,

BOCCIA ARTIERI, GIOVANNI
2014-01-01

Abstract

La possibilità di accedere ad un ambiente unitario come la rete, in cui forme comunicative interpersonali e di massa si addensano in un flusso unico e in cui la condizione di overload richiede logiche selettive sempre più raffinate, rimanda al dibattito contemporaneo sul rapporto tra raccolta dei dati e loro selezione. Gli algoritmi sono presenti nei diversi processi che compongono la nostra vita connessa e la nostra cultura perché sono al centro del software che utilizziamo per produrre oggetti culturali e prendere decisioni, per orientarci nella mole informazionale generata da un’interazione continua in cui le tecnologie nella loro interconnessione mediano percorsi conoscitivi e decisionali. la discussione sulla realtà degli algoritmi dovrebbe essere sottratta al dominio dell’informatica ed aprirsi all’analisi sociale ed al dibattito pubblico. In modo da cominciare a costruire un terreno negoziale capace di garantire la crescita di biodiversità del medium algoritmo, considerandolo un bene comune.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11576/2626913
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact