Nel passo di Scevola D. 36,1,80,1 il giurista tratta di un lascito testamentario in cui la "fiducia" viene utilizzata in due direzioni differenti (il fedecommesso e il lascito in deposito fiduciario con impegno a ritrasferire il patrimonio a favore dei nipoti della testatrice). E' uno spunto interessante per introdurre il tema della fiducia nei rapporti di trust modernamente impiegati per risolvere problemi di programmazione economica per il futuro e di gestione dei patrimoni anche nel mondo moderno.

Minime su D. 36,1,80,1 di Scevola in tema di fedecommesso e fiducia: ipotesi di un Trust?

GIOMARO, ANNA MARIA
2015-01-01

Abstract

Nel passo di Scevola D. 36,1,80,1 il giurista tratta di un lascito testamentario in cui la "fiducia" viene utilizzata in due direzioni differenti (il fedecommesso e il lascito in deposito fiduciario con impegno a ritrasferire il patrimonio a favore dei nipoti della testatrice). E' uno spunto interessante per introdurre il tema della fiducia nei rapporti di trust modernamente impiegati per risolvere problemi di programmazione economica per il futuro e di gestione dei patrimoni anche nel mondo moderno.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11576/2630566
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact