Questo articolo compara tre sistemi sanitari alla luce dei modelli di regolazione sociale proposti da Karl Polanyi: mercato, redistribuzione e reciprocità. Queste tre categorie sono utili per capire quale relazione intercorre tra i sistemi sanitari e la società di appartenenza a prescindere dalla natura pubblica o privata degli erogatori di servizi. Ogni modello ha alcuni vantaggi e alcuni svantaggi nel suo funzionamento. Il modello di mercato è orientato alla efficienza gestionale e alla individualizzazione dei servizi a spese della equità. Negli Stati Uniti le dinamiche di costo del sistema assicurativo hanno però comportato un eccesso di costi produttivi e alcuni clamorosi fallimenti del mercato che hanno costretto lo stato ad introdurre coperture assicurative pubbliche per i settori della popolazione più esposti ai rischi. Così elementi importanti di redistribuzione sono stati introdotti per compensare le carenze del modello di mercato. Nel modello redistributivo l’equità è perseguita anche a scapito dell’efficienza e della sostenibilità economica. E perciò negli ultimi trent’anni in Gran Bretagna il modello redistributivo universalista è stato corretto con elementi di simulazione delle dinamiche concorrenziali e di scelta dell’utente che avvicinano questo modello a quello di mercato. Il modello della reciprocità che si rinviene nella radici mutualistiche di molti sistemi di welfare europei, se applicato senza correttivi, può essere costrittivo e può condurre alla crescita delle diseguaglianze tra le diverse cerchie legate al loro interno da reciprocità assistenziali. Perciò in Germania il sistema mutualistico è stato corretto con elementi di liberalizzazione della scelta individuale, tipici del mercato, e con elementi riequilibrio dei prelievi e della distribuzione tipici del modello redistributivo. This article compares three health care systems in the light of social regulation models proposed by Karl Polanyi: market, redistribution and reciprocity. According to the writer of these three categories they are useful to understand what is the relationship between health care systems and society regardless of the public or private nature of service providers. A market model is in fact geared to efficiency and individualization of services at the expense of fairness, a redistributive model aims to equity but with some problems of economic efficiency and sustainability, a model based on reciprocity promotes social integration, but when it is favored by incentives it can enable opportunistic behavior. The paper analyzes the cases of United States, Germany and the United Kingdom because in each of them you can observe the prevalence of one of the models of social regulation at the time of foundation of heath care: market in the USA, reciprocity in Germany and redistribution in Britain. British National Health Care has been a welfare model for many other countries, Italy included, and its reforms are often taken as example. The subsequent evolution shows how each model has required the presence of the other models to mitigate the negative effects of the first.

Mercato, redistribuzione e reciprocità nei sistemi sanitari degli Stati Uniti d'America, della Germania e del Regno Unito

GIANNELLI, NICOLA
2016-01-01

Abstract

Questo articolo compara tre sistemi sanitari alla luce dei modelli di regolazione sociale proposti da Karl Polanyi: mercato, redistribuzione e reciprocità. Queste tre categorie sono utili per capire quale relazione intercorre tra i sistemi sanitari e la società di appartenenza a prescindere dalla natura pubblica o privata degli erogatori di servizi. Ogni modello ha alcuni vantaggi e alcuni svantaggi nel suo funzionamento. Il modello di mercato è orientato alla efficienza gestionale e alla individualizzazione dei servizi a spese della equità. Negli Stati Uniti le dinamiche di costo del sistema assicurativo hanno però comportato un eccesso di costi produttivi e alcuni clamorosi fallimenti del mercato che hanno costretto lo stato ad introdurre coperture assicurative pubbliche per i settori della popolazione più esposti ai rischi. Così elementi importanti di redistribuzione sono stati introdotti per compensare le carenze del modello di mercato. Nel modello redistributivo l’equità è perseguita anche a scapito dell’efficienza e della sostenibilità economica. E perciò negli ultimi trent’anni in Gran Bretagna il modello redistributivo universalista è stato corretto con elementi di simulazione delle dinamiche concorrenziali e di scelta dell’utente che avvicinano questo modello a quello di mercato. Il modello della reciprocità che si rinviene nella radici mutualistiche di molti sistemi di welfare europei, se applicato senza correttivi, può essere costrittivo e può condurre alla crescita delle diseguaglianze tra le diverse cerchie legate al loro interno da reciprocità assistenziali. Perciò in Germania il sistema mutualistico è stato corretto con elementi di liberalizzazione della scelta individuale, tipici del mercato, e con elementi riequilibrio dei prelievi e della distribuzione tipici del modello redistributivo. This article compares three health care systems in the light of social regulation models proposed by Karl Polanyi: market, redistribution and reciprocity. According to the writer of these three categories they are useful to understand what is the relationship between health care systems and society regardless of the public or private nature of service providers. A market model is in fact geared to efficiency and individualization of services at the expense of fairness, a redistributive model aims to equity but with some problems of economic efficiency and sustainability, a model based on reciprocity promotes social integration, but when it is favored by incentives it can enable opportunistic behavior. The paper analyzes the cases of United States, Germany and the United Kingdom because in each of them you can observe the prevalence of one of the models of social regulation at the time of foundation of heath care: market in the USA, reciprocity in Germany and redistribution in Britain. British National Health Care has been a welfare model for many other countries, Italy included, and its reforms are often taken as example. The subsequent evolution shows how each model has required the presence of the other models to mitigate the negative effects of the first.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11576/2631530
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact