La digitalizzazione della pubblica amministrazione e l'utilizzo diffuso del web sociale e partecipativo, sollecitano da tempo nuove competenze nell'ambito della comunicazione pubblica, ma anche la valorizzazione dei principi fondanti e delle conquiste finora ottenute. Quanto previsto dalla normativa vigente non è stato pienamente realizzato e spesso i comunicatori pubblici con difficoltà si pongono alla guida del cambiamento in atto. In questo contributo vengono illustrati i principali risultati di una ricerca svolta nelle Marche sul ruolo delle strutture di comunicazione nel gestire la presenza dei comuni sui social network e si riflette sull'evoluzione degli Urp in sportelli polifunzionali di nuova generazione.

"Lavori in corso" nella PA connessa: il ruolo delle strutture di comunicazione nella gestione dei social media e lo sportello polifunzionale 3.0.

DUCCI, GEA
2016-01-01

Abstract

La digitalizzazione della pubblica amministrazione e l'utilizzo diffuso del web sociale e partecipativo, sollecitano da tempo nuove competenze nell'ambito della comunicazione pubblica, ma anche la valorizzazione dei principi fondanti e delle conquiste finora ottenute. Quanto previsto dalla normativa vigente non è stato pienamente realizzato e spesso i comunicatori pubblici con difficoltà si pongono alla guida del cambiamento in atto. In questo contributo vengono illustrati i principali risultati di una ricerca svolta nelle Marche sul ruolo delle strutture di comunicazione nel gestire la presenza dei comuni sui social network e si riflette sull'evoluzione degli Urp in sportelli polifunzionali di nuova generazione.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11576/2632933
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact