L'articolo descrive il complesso rapporto fra l'attività letteraria e quelle di cinesta di Mario Soldati dagli inizi della carriera, nata all'insegna di alcuni esperimenti teatrali, e poi diramatasi nella narrativa e nel lavoro cinematografico. Un rapporto molto vitale e fruttuoso, non solo per i singoli risultati, ma per la composizione dell'intera "Opera" dell'autore, che attraverso tutto il Novecento con straordinaria originalità.

L’essere altrove di Mario Soldati. Tra “alibi” e “ricerca”

RITROVATO, SALVATORE
2016-01-01

Abstract

L'articolo descrive il complesso rapporto fra l'attività letteraria e quelle di cinesta di Mario Soldati dagli inizi della carriera, nata all'insegna di alcuni esperimenti teatrali, e poi diramatasi nella narrativa e nel lavoro cinematografico. Un rapporto molto vitale e fruttuoso, non solo per i singoli risultati, ma per la composizione dell'intera "Opera" dell'autore, che attraverso tutto il Novecento con straordinaria originalità.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11576/2646571
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact