Lo studio svolto si occupa di valutare l’utilizzo della tecnica di laser scanning nelle applicazioni legate al recupero edilizio, cercando di mettere a fuoco i vantaggi e le problematiche ancora irrisolte. La facciata di Palazzo Bevilacqua, un edificio quattrocentesco situato all’interno del centro storico della città di Bologna, è stata utilizzata per la sperimentazione essendo costituita completamente di pietra arenaria, materiale particolarmente soggetto all’aggressione da parte degli agenti atmosferici ed inquinanti con tendenza a polverizzarsi sotto la crosta nera gessosa. Obiettivo di questo lavoro è la costruzione di modelli superficiali mappati in modo da facilitare gli operatori del restauro ad ottenere con relativa semplicità una mappatura tridimensionale del degrado nonché una prima analisi del materiale di costruzione. Si è realizzato inoltre un confronto tra i metodi ed i procedimenti di mappatura in diversi ambienti, partendo dallo stesso dato in termini di nuvole di punti e da dati omogenei per quanto riguarda le elaborazioni di post- processing. Sono stati esaminati differenti programmi che permettono la mappatura di modelli tridimensionali attraverso l’utilizzo di immagini digitali; alcuni di questi impiegano il metodo del riconoscimento di punti omologhi tra il modello e l’immagine, altri creano materiali mappati applicando le immagini in aree selezionate del modello attraverso vari sistemi di coordinate; altri ancora hanno la necessità di partire dalla nuvola di punti grezza per poi sviluppare al loro interno tutto il procedimento di post- processing fino a ottenere la mappatura desiderata.This study gives evidences of practical usage of the laser scanning techniques applied to building restoration, trying to show both advantages and problems still unsolved. The facade of Bevilacqua Palace, a fourteenth century building located in the city centre of Bologna, has been used for application tests. The facade is completely built with sandstone, a material particularly weathered by atmospheric agents and environmental pollution. Scope of the work is to build up surface models mapped in a way to help restoration operators to easily get a 3D mapping of the material degradation and a preliminary analysis of material conditions. A comparison has been carried out with different mapping procedures, using same starting data (in terms of clouds of points) and homogeneous data regarding post-processing elaborations. Different programs for 3D mapping models using digital images have been analysed. Some of those use method of recognising corresponding points between the model and the image, other create mapped objects using images in selected areas of the model with various systems of coordinates, other programs need to start from a preliminary cloud of points and then developing a post-processing internal procedure they arrive to the final mapping.

LA MAPPATURA DEL MODELLO 3D DI UNA SUPERFICIE ARCHITETTONICA: PALAZZO BEVILACQUA A BOLOGNA

BARATIN, LAURA;
2005-01-01

Abstract

Lo studio svolto si occupa di valutare l’utilizzo della tecnica di laser scanning nelle applicazioni legate al recupero edilizio, cercando di mettere a fuoco i vantaggi e le problematiche ancora irrisolte. La facciata di Palazzo Bevilacqua, un edificio quattrocentesco situato all’interno del centro storico della città di Bologna, è stata utilizzata per la sperimentazione essendo costituita completamente di pietra arenaria, materiale particolarmente soggetto all’aggressione da parte degli agenti atmosferici ed inquinanti con tendenza a polverizzarsi sotto la crosta nera gessosa. Obiettivo di questo lavoro è la costruzione di modelli superficiali mappati in modo da facilitare gli operatori del restauro ad ottenere con relativa semplicità una mappatura tridimensionale del degrado nonché una prima analisi del materiale di costruzione. Si è realizzato inoltre un confronto tra i metodi ed i procedimenti di mappatura in diversi ambienti, partendo dallo stesso dato in termini di nuvole di punti e da dati omogenei per quanto riguarda le elaborazioni di post- processing. Sono stati esaminati differenti programmi che permettono la mappatura di modelli tridimensionali attraverso l’utilizzo di immagini digitali; alcuni di questi impiegano il metodo del riconoscimento di punti omologhi tra il modello e l’immagine, altri creano materiali mappati applicando le immagini in aree selezionate del modello attraverso vari sistemi di coordinate; altri ancora hanno la necessità di partire dalla nuvola di punti grezza per poi sviluppare al loro interno tutto il procedimento di post- processing fino a ottenere la mappatura desiderata.This study gives evidences of practical usage of the laser scanning techniques applied to building restoration, trying to show both advantages and problems still unsolved. The facade of Bevilacqua Palace, a fourteenth century building located in the city centre of Bologna, has been used for application tests. The facade is completely built with sandstone, a material particularly weathered by atmospheric agents and environmental pollution. Scope of the work is to build up surface models mapped in a way to help restoration operators to easily get a 3D mapping of the material degradation and a preliminary analysis of material conditions. A comparison has been carried out with different mapping procedures, using same starting data (in terms of clouds of points) and homogeneous data regarding post-processing elaborations. Different programs for 3D mapping models using digital images have been analysed. Some of those use method of recognising corresponding points between the model and the image, other create mapped objects using images in selected areas of the model with various systems of coordinates, other programs need to start from a preliminary cloud of points and then developing a post-processing internal procedure they arrive to the final mapping.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11576/2647796
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact