Il saggio si pone come obiettivo di andare oltre il mito di un carisma innato in Vladimir Putin e dimostrare come esso sia in realtà frutto di una serie di scelte politiche e riforme istituzionali che hanno puntato a spostare l’asse di legittimazione del ceto politico russo dal fattore “ricchezza finanziaria” a quello di “consenso popolare”. Dalle principali riforme introdotte nell'azione di governo e a favore di uno “Stato di diritto a democrazia controllata” alle riforme in campo fiscale fino a quelle nel campo socio-culturale, ne emerge una strategia volta a risollevare la classe medio-bassa coincidente con l’enorme apparato burocratico statale e para-statale. Rimessa al centro dell’attenzione dopo le umiliazioni subite nei turbolenti anni 90, essa è diventata la colonna portante del consenso conservatore di cui gode il Presidente. La cui autorità a sua volta è effetto più che causa del rafforzamento subito dalla Amministrazione del Presidente, vero cuore politico ed amministrativo del paese. Il che rende il tema della durata della legacy di Putin – e soprattutto della sua successione – interessante politicamente ma irrilevante dal punto di vista della continuità del sistema politico e di potere in Russia.

Leadership o Leader? Alle origini del consenso di Putin»

Pellicciari
2017-01-01

Abstract

Il saggio si pone come obiettivo di andare oltre il mito di un carisma innato in Vladimir Putin e dimostrare come esso sia in realtà frutto di una serie di scelte politiche e riforme istituzionali che hanno puntato a spostare l’asse di legittimazione del ceto politico russo dal fattore “ricchezza finanziaria” a quello di “consenso popolare”. Dalle principali riforme introdotte nell'azione di governo e a favore di uno “Stato di diritto a democrazia controllata” alle riforme in campo fiscale fino a quelle nel campo socio-culturale, ne emerge una strategia volta a risollevare la classe medio-bassa coincidente con l’enorme apparato burocratico statale e para-statale. Rimessa al centro dell’attenzione dopo le umiliazioni subite nei turbolenti anni 90, essa è diventata la colonna portante del consenso conservatore di cui gode il Presidente. La cui autorità a sua volta è effetto più che causa del rafforzamento subito dalla Amministrazione del Presidente, vero cuore politico ed amministrativo del paese. Il che rende il tema della durata della legacy di Putin – e soprattutto della sua successione – interessante politicamente ma irrilevante dal punto di vista della continuità del sistema politico e di potere in Russia.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11576/2657556
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact