Extrema ratio e ordini sociali spontanei. Un criterio di sindacato sulle norme penali eccessive è un lavoro monografico che approfondisce il rilievo costituzionale e sistematico dell’extrema ratio. Principio ‘storico’ che tuttavia conserva un rilievo essenziale per l’effettività di un diritto penale garantistico: sopratutto oggi, di fronte agli evidenti eccessi nell’uso della coercizione penalistica. L’analisi del diritto penale positivo, in particolare dell’articolo 1, comma 85, lett. q) legge n. 103/2007, è il punto di partenza di una riflessione sull’extrema ratio quale vincolo alla discrezionalità legislativa, così sindacabile dal giudice delle leggi, e quale criterio ermeneutico nei confronti degli interpreti ordinari. Limite fissato, questa la tesi di Extrema ratio e ordini sociali spontanei, dalla reale capacità dell’autonomia sociale di ordinare momenti essenziali della convivenza civile. Lettura che impone una rimodulazione del significato di principi di garanzia quali la legalità penale e di categorie sistematiche come il bene giuridico.

Extrema ratio ed ordini sociali spontanei. Un criterio di sindacato sulle norme penale eccessive

Gabriele Marra
2018-01-01

Abstract

Extrema ratio e ordini sociali spontanei. Un criterio di sindacato sulle norme penali eccessive è un lavoro monografico che approfondisce il rilievo costituzionale e sistematico dell’extrema ratio. Principio ‘storico’ che tuttavia conserva un rilievo essenziale per l’effettività di un diritto penale garantistico: sopratutto oggi, di fronte agli evidenti eccessi nell’uso della coercizione penalistica. L’analisi del diritto penale positivo, in particolare dell’articolo 1, comma 85, lett. q) legge n. 103/2007, è il punto di partenza di una riflessione sull’extrema ratio quale vincolo alla discrezionalità legislativa, così sindacabile dal giudice delle leggi, e quale criterio ermeneutico nei confronti degli interpreti ordinari. Limite fissato, questa la tesi di Extrema ratio e ordini sociali spontanei, dalla reale capacità dell’autonomia sociale di ordinare momenti essenziali della convivenza civile. Lettura che impone una rimodulazione del significato di principi di garanzia quali la legalità penale e di categorie sistematiche come il bene giuridico.
9-788892-114647
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11576/2658157
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact