Il contributo esamina due sentenze della Corte costituzionale aventi ad oggetto quel profilo del diritto alla salute rappresentato dalle campagne di prevenzione vaccinali. Trattasi di tema che incrocia orientamenti e valori molto sentiti nella sfera pubblica, tanto da essere al centro anche del dibattito sul ruolo della verità scientifica in un sistema di libertà costituzionali aperto. Si prendono le mosse dal decreto legge 73 del 2017 e dalla legge di conversione per esaminare poi il ricorso della Regione Veneto alla Consulta. La Corte costituzionale si è espressa con la sentenza n. 5 del 2018 sancendo la legittimità dell'obbligo vaccinale, anche in relazione alla adesione ad una verità scientifica. Nell'anno precedente, con la sentenza n. 268 del 2017, la Consulta si era espressa sul risarcimento del danno da vaccino antinfluenzale, ammettendolo, ma evidenziando così la possibilità di rischi dalla pratica preventiva. Al centro di tali valutazioni si colloca l'art. 32 della Costituzione e la visione del diritto alla salute.

I vaccini e la Corte costituzionale: la salute tra interesse della collettività e scienza nelle sentenze 268 del 2017 e 5 del 2018

Magnani Carlo
2018-01-01

Abstract

Il contributo esamina due sentenze della Corte costituzionale aventi ad oggetto quel profilo del diritto alla salute rappresentato dalle campagne di prevenzione vaccinali. Trattasi di tema che incrocia orientamenti e valori molto sentiti nella sfera pubblica, tanto da essere al centro anche del dibattito sul ruolo della verità scientifica in un sistema di libertà costituzionali aperto. Si prendono le mosse dal decreto legge 73 del 2017 e dalla legge di conversione per esaminare poi il ricorso della Regione Veneto alla Consulta. La Corte costituzionale si è espressa con la sentenza n. 5 del 2018 sancendo la legittimità dell'obbligo vaccinale, anche in relazione alla adesione ad una verità scientifica. Nell'anno precedente, con la sentenza n. 268 del 2017, la Consulta si era espressa sul risarcimento del danno da vaccino antinfluenzale, ammettendolo, ma evidenziando così la possibilità di rischi dalla pratica preventiva. Al centro di tali valutazioni si colloca l'art. 32 della Costituzione e la visione del diritto alla salute.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11576/2658967
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact