Nel presente articolo l’autrice focalizza la propria attenzione sulla fortuna di Cerkov’odna (La chiesa è una) di A.S. Chomjakov dentro e fuori i confini della Russia, negli anni successivi alla sua prima pubblicazione, vale a dire dal 1864 sino al 1931, anno in cui vide la luce il Poema o smerti (Il poema della morte) di L.P. Karsavin. Tale excursus sulla fortuna di Cerkov’odna è preceduto da un accenno alla genesi di quest’opera e all’influenza di sant’Agostino nella definizione di “Chiesa sobornaja”, fulcro dell’ecclesiologia di Chomjakov.

L’eco di Cerkov’ odna (La Chiesa è una) di A.S. Chomjakov dentro e fuori i confini della Russia (1864-1931)

Antonella Cavazza
2018-01-01

Abstract

Nel presente articolo l’autrice focalizza la propria attenzione sulla fortuna di Cerkov’odna (La chiesa è una) di A.S. Chomjakov dentro e fuori i confini della Russia, negli anni successivi alla sua prima pubblicazione, vale a dire dal 1864 sino al 1931, anno in cui vide la luce il Poema o smerti (Il poema della morte) di L.P. Karsavin. Tale excursus sulla fortuna di Cerkov’odna è preceduto da un accenno alla genesi di quest’opera e all’influenza di sant’Agostino nella definizione di “Chiesa sobornaja”, fulcro dell’ecclesiologia di Chomjakov.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11576/2662810
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact