L’intervento ripercorre e approfondisce le vicende e gli studi che hanno portato alla luce le fasi della realizzazione della Galleria di Palazzo Buonaccorsi e prende in considerazione i rapporti tra la famiglia committente e gli artisti. Viene evidenziato l’articolato intreccio di relazioni attraverso cui si costruisce l’intelaiatura delle committenze affidate ad artisti provenienti da aree diverse. Questo si verifica in parte tramite rapporti diretti, ma per lo più grazie all’intermediazione di agenti, conoscenti, congiunti che orientano i Buonaccorsi verso i centri di produzione artistica da cui le opere e gli arredi provengono.

Il Palazzo, la Galleria e le collezioni della famiglia Buonaccorsi: rapporti tra committenti e artisti

cecilia Prete
2018-01-01

Abstract

L’intervento ripercorre e approfondisce le vicende e gli studi che hanno portato alla luce le fasi della realizzazione della Galleria di Palazzo Buonaccorsi e prende in considerazione i rapporti tra la famiglia committente e gli artisti. Viene evidenziato l’articolato intreccio di relazioni attraverso cui si costruisce l’intelaiatura delle committenze affidate ad artisti provenienti da aree diverse. Questo si verifica in parte tramite rapporti diretti, ma per lo più grazie all’intermediazione di agenti, conoscenti, congiunti che orientano i Buonaccorsi verso i centri di produzione artistica da cui le opere e gli arredi provengono.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11576/2663198
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 0
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? 0
social impact