La legislazione costantiniana attesta una usuale avversione dell'imperatore per le relazioni sessuali tra una donna libera e uno schiavo. La costituzione esaminata in questo contributo - CTh. 4.12.3 - rappresenta un'eccezione in tale contesto normativo. La cancelleria imperiale interviene modificando il senatus consultum Claudianum e giunge a creare una nuova species di famiglia, formata da una ingenua e da uno schiavo imperiale; la progenie avrà la condizione dei Latini Iuniani. Il provvedimento viene analizzato nei suoi profili giuridici e in connessione con il SC Claudianum, evidenziando il modo di operare della cancelleria imperiale. Dall'analisi è risultata una conoscenza approfondita e una piena padronanza della giurisprudenza classica, accompagnate da una forte libertà e autonomia nel legiferare. In conclusione si propone che il contenuto innovativo del provvedimento miri da un lato ad assicurare l'efficienza della gestione delle proprietà imperiali e, dall'altro, mantenere in capo all'imperatore un saldo controllo sulla sua familia servile. Constantine usually opposes, by means of his legislation, the sexual relationship between a free woman and a slave. The paper analyzes CTh. 4.12.3 which constitutes an exception. The emperor’s chancery modifies the senatus consultum Claudianum and creates an entirely new species of family, formed by an ingenua and by an imperial slave; the offspring will share the legal condition of the Latini Iuniani. The a. aims to ensure the efficiency of the imperial estates and the emperor’s control over his household. The constitution shows independence in lawmaking and a sound knowledge of classical Roman law.

L’unione paramatrimoniale di CTh. 4.12.3

Ulrico Agnati
2017

Abstract

La legislazione costantiniana attesta una usuale avversione dell'imperatore per le relazioni sessuali tra una donna libera e uno schiavo. La costituzione esaminata in questo contributo - CTh. 4.12.3 - rappresenta un'eccezione in tale contesto normativo. La cancelleria imperiale interviene modificando il senatus consultum Claudianum e giunge a creare una nuova species di famiglia, formata da una ingenua e da uno schiavo imperiale; la progenie avrà la condizione dei Latini Iuniani. Il provvedimento viene analizzato nei suoi profili giuridici e in connessione con il SC Claudianum, evidenziando il modo di operare della cancelleria imperiale. Dall'analisi è risultata una conoscenza approfondita e una piena padronanza della giurisprudenza classica, accompagnate da una forte libertà e autonomia nel legiferare. In conclusione si propone che il contenuto innovativo del provvedimento miri da un lato ad assicurare l'efficienza della gestione delle proprietà imperiali e, dall'altro, mantenere in capo all'imperatore un saldo controllo sulla sua familia servile. Constantine usually opposes, by means of his legislation, the sexual relationship between a free woman and a slave. The paper analyzes CTh. 4.12.3 which constitutes an exception. The emperor’s chancery modifies the senatus consultum Claudianum and creates an entirely new species of family, formed by an ingenua and by an imperial slave; the offspring will share the legal condition of the Latini Iuniani. The a. aims to ensure the efficiency of the imperial estates and the emperor’s control over his household. The constitution shows independence in lawmaking and a sound knowledge of classical Roman law.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11576/2663723
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact